Storia

1999

 

Il Gran Premio di Novaglie nasce per scommessa, in seguito a una serata in compagnia tra i "vecchi bambini" di Novaglie e dintorni.

Nel primo GP corrono 27 piloti, divisi in due categorie: nella over 37 vince Maurizio Poggiani davanti a Umberto "Tino" Verdari e Diego Fraccaroli. Nella under 37 vince Nicola Bragantini davanti a Moreno Martini e Luca Annechini di Novaglie.

 

 

2000

Il passaparola è efficace e i concorrenti sono 70. Vince Luca Annechini davanti a Nicola Bragantini e Luciano Zaghi.

 

2001

101 concorrenti. Vince Massimo Braga davanti a Matteo Vignola e Roberto Bestetti. In autunno il GPN finisce su Real TV.

 

2002

I concorrenti sono 129. Sotto un caldo equatoriale vince nuovamente Massimo Braga davanti a Marco Nicoli ed Emiliano Perotti. Tra le donne la più veloce è Paola Braga. Nasce il film festival di Novaglie.

 

2003

Un acquazzone interrompe la gara dopo le qualifiche. Il GPN è deciso dal cronometro: vince ancora Massimo Braga davanti a Moreno Martini e Luciano Zaghi.

 

2004

La manifestazione arriva al record di iscritti. La gara è vinta da Simone Bragantini davanti ad Andrea Bragantini e Marco Nicoli. In questa occasione viene girato un documentario. L'intento è quello di allargare l'interesse ad altri paesi.

 

2005

In questa stagione avviene un cambiamento epocale: viene realizzato il primo campionato GPN. 88 iscritti, 5 gare in altrettanti paesi. Novaglie da quest'anno diventa stabilmente l'ultima, decisiva gara del campionato. Vince il campionato Andrea Gozzi davanti a Marco Nicoli e Massimo Caenazzo. La prima gara a San Giorgio di Valpolicella è vinta da Gianni Grisanti; sulle Torricelle vince Marco Nicoli. Ad Alcenago, Colognola e Novaglie vince autorevolmente Gozzi.

 

2006

Il secondo campionato vede al via 87 piloti. Il campionato vede sul podio gli stessi protagonisti del 2005: vince Marco Nicoli davanti a Massimo Caenazzo e Andrea Gozzi. La gara di apertura a S.Giorgio Ingannapoltron è vinta da Roberto Nicoli; ad Alcenago vince il fratello Marco. Massimo Caenazzo conquista la vittoria a Cavolo di Grezzana e a Novaglie. In mezzo, la vittoria del campione Gozzi a Colognola.

 

2007

Il campionato si decide in tre gare: ad Alcenago e Azzago il GP è interrotto per motivi "metereologici". La classifica generale vede trionfare Massimo Caenazzo davanti a Roberto Nicoli e Tiziano Coato. I gran premi validi (S.Giorgio, Colognola e Novaglie) sono vinti dai tre piloti sopra citati. Il campionato registra un lieve calo delle iscrizioni, giustificato dalla crescente competitività e dal livellamento delle prestazioni verso l'alto. In questa stagione si svolge la bellissima iniziativa "100 carrettini per Admor".

 

2008

La stagione 2008 non è un vero e proprio campionato: non vengono conteggiati i punti e vengono abolite le qualifiche. Ogni gara ha valore come prova singola e le batterie sono estratte a sorte. A S.Giorgio e Alcenago vince l'outsider Filippo Modenese; a Colognola domina il mantovano Daniele Balista. Le gare di Cavolo e Novaglie sono vinte da Marco Nicoli. In questa stagione si registra un mescolamento delle forze in "pista".

 

2009

La stagione 2009 si decide al cronometro: ad ogni gara viene effettuata una “superpole” valida per la classifica; le gare invece sono singole e non prevedono un punteggio valido per il campionato. La stagione inizia con la vittoria di Marco Nicoli ad Alcenago di Grezzana; due settimane dopo a Cavolo vince il fratello Roberto; a Novaglie trionfa Alfredo Salerno del team Best davanti all’outsider e festeggiatissimo Dario Giorgelé dello storico Patateam. La classifica cronometrica premia il campione Alberto Spada del team Turbogon. Si corre fuori campionato a S. Giorgio di Valpolicella e S. Giovanni Ilarione.

 

2010

Il campionato si è fermato un anno in attesa di nuove sfide.

 

2011

Roberto Bestetti ha vinto il campionato davanti ad Alberto Spada e Gabriele Ottolini. La classifica ha privilegiato le crono rispetto alle batterie: ne è derivato un campionato aperto, combattuto e divertente. Molti nuovi partecipanti della Valdalpone hanno portato aria di rinnovamento, e a fine campionato si è deciso di portare tutte le gare del 2012 in Valdalpone.

 

2012

Roberto Bestetti ha bissato il successo dell'anno precedente, vincendo il campionato davanti ad Andrea Baldo e Francesco Ottolini del Go-Team (squadra prima classificata). La formula del campionato non è cambiata rispetto al campionato 2011. Il successo della stagione è stato la naturale conseguenza dell'impegno crescente da parte dei paesi della Valdalpone e del gruppo organizzatore.

 

2013

Roberto Bestetti ha vinto il suo terzo campionato consecutivo sul filo del rasoio, superando in classifica il compagno di squadra Cristian Panato, autore di una grande stagione. Terzo in classifica Alberto Spada, sempre velocissimo. Il Team Best ha vinto per la prima volta il titolo squadre. Sorpresa del campionato: il team Pienassi Style, sempre più veloce e assetato (di vittorie).

 

2014

Cristian Panato (Team Best) da vicecampione in carica ha vinto il suo primo campionato, battendo per un soffio il campione Roberto Bestetti e il forte Filippo Modenese, ingaggiato dai Pienassi Style dopo qualche stagione di pausa. Il Team Best si è confermato campione davanti ai Pienassi Style e al Team Caste.